Un terzo delle transazioni economiche avviene online

Il secondo lockdown incrementa l’e commerceIl secondo lockdown incrementa l’e commerce

Come accaduto durante il primo lockdown di primavera, anche durante le restrizioni tuttora in corso gli italiani si sono affidati sempre più all’e-commerce e ai pagamenti digitali per fare compere. È quanto rileva l’ultimo report della mobile bank N26 e riportato da alcune testate online.

Durante questo lockdown, il volume totale degli acquisti sul web è aumentato del 32% rispetto al precedente periodo, arrivando ad ammontare circa un terzo del totale delle spese degli italiani. Allo stesso modo cresce del 21% il numero totale delle transazioni online. Questi incrementi dipendono anche dalla concomitanza con le giornate del Black Friday e del Cyber Monday, che grazie agli sconti hanno fatto registrare un aumento del 64% proprio rispetto al primo lockdown.

Protagoniste degli acquisti digitali sono soprattutto le donne e gli over 65, che sempre più scelgono internet per effettuare le proprie spese. Soprattutto il secondo dato è significativo: la popolazione più anziana, tradizionalmente più refrattaria alla tecnologia, si sta adattando alle nuove forme di commercio online valutandole come alternative all’acquisto fisico in negozio.

Tutto ciò diventa particolarmente interessante se si osserva la diminuzione del 12% dei prelievi bancomat, la qual cosa diventa paradigmatica del crescente interesse degli italiani per i pagamenti digitali a scapito del contante.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.