Big data e Intelligenza Artificiale: due alleati per la battaglia al coronavirus

Big data e Intelligenza Artificiale due alleati per la battaglia al coronavirusBig data e Intelligenza Artificiale due alleati per la battaglia al coronavirus

La Cina ha un alleato nella sua battaglia contro il Coronavirus: la tecnologia. Sembra infatti che i contagi stiano sempre più scemando anche grazie all’utilizzo di nuovi strumenti come i BigData o l’Intelligenza Artificiale.

I colossi dell’industria tech cinese stiano infatti svolgendo un ruolo importantissimo nella lotta al Coronavirus. Grazie ad applicazioni che utilizzano i Big Data, Pechino ha intensificato il suo sistema di sorveglianza, che conta circa 200 milioni di telecamere di sicurezza installate in tutta la Cina. Questi strumenti vengono utilizzati per far rispettare la quarantena ai pazienti infetti e per mappare i movimenti del virus.

Un po’ in tutta la Cina, inoltre, è cresciuto esponenzialmente in queste settimane l’utilizzo di telecamere intelligenti in grado di intercettare le persone che non indossano una mascherina, e di effettuare una scansione termica in tempo reale così da individuare eventuali nuovi casi di febbre.

SenseTime, una delle principali aziende del settore, ha infatti reso noto che il suo software di rilevamento della temperatura “contactless” è stato inserito nelle telecamere di sicurezza delle stazioni della metropolitana, delle scuole e dei centri pubblici di Pechino, Shanghai e Shenzhen.

Alibaba, invece, ha ideato un software basato sull’intelligenza artificiale, che permette di rilevare, tramite delle semplici TAC, nuovi casi di Coronavirus con un tasso di accuratezza fino al 96%. Il tutto in soli 20 secondi, abbattendo così il tempo di attesa dei normali tamponi.

Il tuo browser non รจ aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.