IMG 20151125 185004

La migliore storytelling istituzionale dell’anno è firmata Engitel. La digital company milanese ha ricevuto il premio dell’editore durante gli NC Digital Award 2015 per il racconto del brand Salini Impregilo.

Non è la sola medaglia conquistata. Engitel ha ottenuto il terzo posto tra i siti corporate/istituzionali, sempre per Salini Impregilo, grazie a “un approccio di comunicazione completo”.  

Elena Schiaffino, partner di Engitel, è "entusiasta del riconoscimento, soprattutto perchè Salini, che certo non vende oggetti consumer né ha un target B2C, ha capito con grande lungimiranza l’importanza dello storytelling. Infatti, anche nei casi di B2B o in caso di clienti isituzionali, si dimostra che oggi i confini fra B2B e B2C sono estremamente labili".

Il premio, si legge nelle motivazioni è dovuto "alla qualità e all’efficacia del progetto di comunicazione digitale integrato e multicanale e focalizzato sul racconto e sulla valorizzazione delle grandi opere internazionali realizzate dal Gruppo industriale specializzato in costruzioni e ingegneria. L'azienda ha sposato la sfida del web e del digitale con un nuovo sito responsive, dinamico e costantemente aggiornato, aprendosi ai social network e a uno storytelling declinato secondo il linguaggio dei diversi pubblici ai quali si rivolge. Un approccio decisamente innovativo che può essere considerato un punto di riferimento per il mercato".

"Salini Impregilo - spiega Elena Schiaffino - è uno dei pochi 'campioni nazionali' e dimostra che un’azienda italiana può rivolgersi in lingua inglese ad un pubblico sparso in 5 continenti, riscuotendo successo e dando valore e importanza alle difficoltà delle grandi opere, facendo informazione e cultura ed aumentando il numero di contenuti di valore sui suoi temi, anche con firme prestigiose tra le quali alcuni premi Nobel. Insomma, lo storytelling può e deve essere fatto con contenuti di qualità".

Gli NC Award sono il primo  premio italiano  dedicato alla comunicazione integrata made in Italy e può contare su una giuria composta da 30 autorevoli manager, pubblicitari ed esperti del settore.