MADE IN ITALY 02

Le nostre bellezze artistiche e paesaggistiche spingono milioni di turisti a visitare il Belpaese, ma è il Made in Italy a diffondere la creatività italiana in tutto il mondo. E così, da sempre, esso è sinonimo di eccellenza nei più svariati settori: dalla moda all’enogastronomia, dai motori al digitale.

Sì, anche il digitale...

Il fascino del Made in Italy è talmente radicato da riuscire a superare gli ostacoli degli ultimi anni: crisi economica, Brexit, guerre commerciali, dazi imposti dal governo statunitense… Ma il prestigio italiano è difficile da scalfire, perché significa piccole e medie imprese che custodiscono un know-how antico di secoli. Per quanto riguarda il web, invece, chi ha iniziato nel 1994, agli albori di Internet in Italia, ne conosce tutti gli aspetti anche più nascosti.

Secondo Cassa Depositi e Prestiti, dopo aver chiuso il 2018 con un aumento del 3.1% l’export italiano è pronto a proseguire il suo cammino ad un passo analogo anche nel prossimo futuro, con previsioni di crescita al 3.4% per il 2019. Previsioni che saliranno al 4.3% medio annuo nel triennio successivo 2020-2022. A questo ritmo, sempre secondo le stime di CDP, le vendite estere di beni italiani arriveranno a toccare i 500 miliardi nel 2020 e supereranno i 540 miliardi nel 2022.

Uno dei settori in cui l’Italia sta sviluppando nuove competenze è quello digital. Un interessante caso di “Web in Italy” è rappresentato da Engitel, azienda operante nel settore internet e TLC dal 1995, che propone Spin&Go, un sistema di content management estremamente competitivo rispetto ai colossi americani preesistenti. 

Quello che ci differenzia nel mercato del content management – afferma Alberto Schiaffino, amministratore delegato di Engitel – è che Spin&Go compete a tutti gli effetti con i grandi sistemi americani ed europei per caratteristiche e funzionalità, ma con un rapporto costi/prestazioni decisamente interessante; in particolare possiamo essere molto competitivi sui costi, sui tempi di sviluppo rapidissimi e sul livello di integrazione con altre piattaforme”.

La struttura di Spin&Go consente una totale personalizzazione in virtù del codice aperto sviluppato da Engitel su misura per il suo cliente, venduto a costi estremamente competitivi senza essere legato a licenze. Se necessario, infatti, il sistema può essere integrato con qualsiasi tecnologia moderna o futura: intelligenza artificiale, machine learning, e-commerce e via dicendo. 

Vige quindi il motto “fallo bene e fallo una volta sola”. A dispetto delle aziende americane che vincolano i loro prodotti a licenze rinnovabili, comportando costi molto elevati anno dopo anno, e a codici chiusi che consentono scarsa personalizzazione.
A dimostrazione della qualità del prodotto, molti colossi del web si sono affidati ad Engitel: Salini Impregilo, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Caritas, Teatro alla Scala, ATM (app), ING Direct, Arca SGR, Fondazione Fiera Milano, solo per citarne alcuni.

Siti che vantano decine migliaia di accessi giornalieri e che hanno investito in una tecnologia che consente ai loro contenuti di “esistere” anche fuori dal web (telefonia mobile/UMTS e digitale terrestre). 

Engitel

Engitel SpA opera nel settore digital dal 1995 ed è specializzata nella progettazione, integrazione, sviluppo, formazione e assistenza di sistemi Internet based e mobile. 
Propone un’offerta completa: UX, UI, WEBSITES, APP, Intranet, gestione di flussi informativi, WEB adv, IA.
La sua esperienza nell’integrazione di sistemi è una vera garanzia di competenza e professionalità. È Microsoft Certified Solution Provider, Linux developer. Local Registry presso il RIPE. 
Per ulteriori informazioni: www.engitel.com.

Riferimenti per la stampa
Elena Schiaffino
Tel. +39 02 66 93 337
Fax +39 02 67 077 880
E-mail: elena@engitel.com
www.engitel.com