Solo conoscendo in maniera approfondita le dinamiche del web è possibile promuovere o proteggere con efficacia un nome, un brand o un prodotto. Solo continuando a monitorarlo, si può reagire in tempo reale perché, a causa dell’elevata dinamicità del Web, nuovi contenuti vengono aggiunti continuamente.

Perché monitorare i contenuti pubblicati sul web:

  • Stabilità nel tempo: a differenza della carta stampata i contenuti sul web sono permanenti e rimangono raggiungibili per un tempo prolungato (anche grazie all’indicizzazione effettuata dai motori di ricerca).
  • Enormi volumi e dinamicità continua: attualmente si stimano milioni di miliardi di “contenuti” Web nelle loro più differenti sfaccettature.
  • La facilità editoriale: ogni utente può diventare editore con un bassissimo costo di ingresso.
  • La facilità di diffusione e la molteplicità di canali: per sua natura il web è virale, poiché ogni contenuto è facilmente copiabile e “linkabile”. Il Web 2.0 ha determinato l’aumento delle fonti di informazione e l’interattività degli utenti con le singole notizie.

Engitel, forte di un’esperienza pluriennale e di un’approfondita conoscenza della Rete, ha sviluppato una metodologia per un assessment che prevede differenti modalità operative:

  • Analisi
  • Censimento di tutte le risorse disponibili, inclusi i siti di gruppo da valorizzare e migliorare come indicizzazione
  • Web monitoring

È oggi assolutamente necessario dotarsi di strumenti che possano velocemente censire, raccogliere, catalogare, valutare tutta una serie di contenuti (articoli) pubblicati su Internet e sui cosiddetti CGM (Consumer Generated Media).

Data la difficoltà oggettiva di svolgere tale lavoro avvalendosi soltanto di risorse umane, Engitel nel tempo ha messo a punto uno strumento chiamato Digital sonitor.

 

NL1